Gli anziani con diabete di tipo 2 possono essere ad aumentato rischio di fratture. E i ricercatori pensano di sapere il perché.

Vedi altro: Quella frattura potrebbe essere collegata all'osteoporosi?

"La frattura negli adulti più anziani con diabete di tipo 2 è un problema di salute pubblica estremamente importante e aumenterà solo con l'invecchiamento della popolazione e la crescente epidemia di diabete", ha affermato la dottoressa Elizabeth Samelson, autrice dello studio.


Samelson e i suoi colleghi hanno utilizzato scansioni mediche speciali per valutare più di 1.000 persone in un periodo di studio di tre anni. I ricercatori hanno scoperto che gli adulti più anziani con diabete di tipo 2 presentavano debolezza ossea che non può essere misurata mediante test standard sulla densità ossea.

"I nostri risultati identificano i deficit scheletrici che possono contribuire all'eccesso di rischio di fratture negli anziani con diabete e potrebbero infine portare a nuovi approcci per migliorare la prevenzione e il trattamento", ha affermato Samelson, dell'Istituto ebraico di ricerca sull'invecchiamento a Boston.

Le fratture tra gli anziani con osteoporosi, la malattia del diradamento osseo correlata all'età, sono una delle principali preoccupazioni. Tali fratture possono portare a una riduzione della qualità della vita, della disabilità e persino della morte, nonché a costi sanitari significativi, ha affermato in un comunicato stampa dell'istituto.


Anche quelli con densità ossea normale o superiore rispetto ai loro coetanei sembravano avere un rischio di frattura più elevato se avevano il diabete di tipo 2, i ricercatori hanno detto.

In particolare, questi risultati hanno mostrato un aumento del rischio tra il 40 e il 50% di fratture dell'anca. Questo è considerato il tipo più grave di frattura correlata all'osteoporosi.

Gli autori dello studio hanno affermato che una migliore comprensione dei vari fattori che influenzano la resistenza ossea e le fratture aiuterà gli sforzi di prevenzione.

Il rapporto è stato pubblicato il 20 settembre nel Journal of Bone and Mineral Research.


Frattura di Femore negli anziani: la corretta gestione (Luglio 2020).