Gli scienziati affermano di aver creato un modello a grandezza di palma del sistema riproduttivo femminile che ha persino un periodo.

Soprannominato un ciclo mestruale in un piatto, la replica 3-D in miniatura include tessuto umano e roditore e modelli di ovaie, tube di Falloppio, utero, cervice, vagina e fegato.

La tecnologia potrebbe portare a miglioramenti nel trattamento delle malattie negli organi riproduttivi delle donne, tra cui il cancro e l'infertilità, hanno affermato i creatori del modello.


"Questa è a dir poco una tecnologia rivoluzionaria", ha affermato la ricercatrice capo Teresa Woodruff.

Woodruff è uno scienziato riproduttore e direttore del Women's Health Research Institute presso la Feinberg School of Medicine della Northwestern University di Chicago.

EVATAR, come viene chiamato, ricorda un piccolo cubo. Uno speciale pompaggio di fluidi attraverso tutti i modelli di organi svolge la funzione del sangue.


Gli ormoni e altre sostanze secrete imitano il modo in cui lavorano insieme nel corpo.

La tecnologia può essere utilizzata per testare nuovi farmaci per vedere come le donne elaborano i farmaci in modo diverso dai maschi, hanno detto gli scienziati.

Dovrebbero anche aggiungere alla conoscenza dei disturbi del tratto riproduttivo femminile, come i fibromi - escrescenze uterine non cancerose che colpiscono fino a otto donne su 10 - e l'endometriosi, hanno detto i ricercatori. L'endometriosi è la condizione in cui il tessuto che normalmente si trova all'interno dell'utero cresce al di fuori dell'utero.


Potrebbe anche essere possibile utilizzare le cellule staminali di un singolo paziente per creare un modello personalizzato del loro sistema riproduttivo, osserva Woodruff.

"Se avessi le tue cellule staminali e creassi un cuore, un fegato, un polmone e un'ovaia, potrei testare 10 diversi farmaci a 10 dosi diverse su di te e dire: 'Ecco il farmaco che aiuterà il tuo morbo di Alzheimer o il Parkinson o il diabete'" Woodruff ha detto in un comunicato stampa dell'università.

"È la migliore medicina personalizzata, un modello del tuo corpo per testare i farmaci", ha aggiunto.

Certo, sono necessarie molte più ricerche prima che diventi realtà. Inoltre, la ricerca sul tessuto animale non è sempre replicata nell'uomo.

Il progetto fa parte di uno sforzo del National Institutes of Health degli Stati Uniti per creare "un corpo su un chip".

La ricerca è descritta in un articolo pubblicato il 28 marzo sulla rivista Nature Communications.


Come fare le nuvole in casa: esperimento scientifico (Agosto 2020).