Contrariamente a ciò che alcuni sono stati portati a credere, il ciclo mestruale mensile di una donna non sembra smorzare le sue capacità di pensiero, indipendentemente dal periodo del mese.

Questa è la scoperta di un piccolo studio che spera di mettere a tacere l'idea che una donna non si sta comportando al meglio durante le sue mestruazioni.

"Potrebbero esserci delle eccezioni individuali, ma il nostro studio non ha mostrato un impatto negativo dei cambiamenti ormonali su [pensiero e memoria]", ha affermato l'autore principale dello studio, Brigitte Leeners. È vicedirettore dell'endocrinologia riproduttiva presso l'Ospedale universitario di Zurigo, in Svizzera.


I ricercatori hanno detto che non è solo un mito della cultura pop o una persistente storia di vecchie mogli che circonda le mestruazioni e le capacità di pensiero. Ci sono stati alcuni studi scientifici che hanno suggerito che gli ormoni e il loro ciclo potrebbero influenzare il modo in cui una donna pensa e si esibisce.

Ad esempio, due studi precedenti hanno suggerito che quando gli ormoni femminili - come gli estrogeni e il progesterone - sono bassi, le donne possono eccellere in compiti visivi e spaziali, le abilità normalmente sono considerate compiti più "maschili". E che i compiti verbali - ritenuti più un "dominio della donna" - sono stati eseguiti meglio durante il periodo del mese in cui i livelli di estrogeni e progesterone sono più alti.

Ma Leeners ha affermato che questi e altri studi condotti sul pensiero e sulla memoria delle donne durante il loro ciclo mestruale avevano spesso difetti, come essere piccoli, o che i risultati non potevano essere confermati da altri ricercatori.


Leeners e i suoi colleghi speravano di rispondere a queste preoccupazioni per "fornire una base affidabile per consigliare le donne sulle associazioni tra i cambiamenti ormonali e il loro" pensiero "", ha detto.

Lo studio ha incluso 88 donne mestruate da Hannover, Germania e Zurigo. Le donne sono state valutate durante il primo mese e poi di nuovo per un secondo mese. Solo 68 donne hanno completato il secondo mese di studio.

Le donne sono state sottoposte a una serie di test per misurare le loro capacità di pensiero e memoria ("cognitive"). Hanno anche misurato i livelli ormonali.


I ricercatori non hanno riscontrato cambiamenti coerenti nel pensiero e nella memoria collegati ai cambiamenti nei livelli ormonali di mese in mese.

"Nella maggior parte delle donne, il ciclo mestruale non influenza le prestazioni cognitive in modo negativo", ha detto Leeners.

La dott.ssa Ami Baxi è psichiatra e direttrice dei servizi di degenza per adulti presso il Lenox Hill Hospital di New York City.

"Sebbene si sia pensato che le donne che hanno le mestruazioni non funzionino alla loro massima capacità cognitiva, questo studio mostra che non esiste un'associazione coerente tra i livelli ormonali di una donna (in particolare estrogeni o progesterone) e il loro funzionamento", ha detto.

"Le donne non devono preoccuparsi del fatto che il loro livello di funzionamento sarà sicuramente modificato in base a dove si trovano nel loro ciclo ovulatorio", ha detto Baxi, aggiungendo che è importante ricordare che "la risposta di ogni donna ai cambiamenti ormonali è diversa".

Lo studio è stato pubblicato il 4 luglio sulla rivista Frontiers in Behavioral Neuroscience.


29 TRUCCHI CHE NESSUNA RAGAZZA PUO’ VIVERE SENZA (Luglio 2020).