Milioni di americani hanno dovuto giurare molluschi, uova, arachidi o soia per evitare reazioni allergiche che possono variare da crampi allo stomaco a gonfiore delle vie aeree potenzialmente letale, secondo una nuova ricerca.

Circa il 4% degli americani ha un'allergia alimentare, con donne e asiatici i più colpiti, lo studio ha scoperto.

"Recenti rapporti suggeriscono che le allergie alimentari sono in aumento, con più ricoveri ospedalieri correlati alle allergie alimentari negli Stati Uniti negli ultimi dieci anni", ha detto il ricercatore capo Dr. Li Zhou. Fa parte della divisione di medicina generale e cure primarie al Brigham and Women's Hospital di Boston.


Le allergie alimentari costano agli Stati Uniti circa 25 miliardi di dollari all'anno, ha detto Zhou.

Per lo studio, Zhou e i suoi colleghi hanno esaminato quasi 3 milioni di cartelle cliniche identificando più di 97.000 pazienti che soffrivano di una o più allergie alimentari o intolleranza a un alimento.

L'allergia più comune era ai crostacei, come gamberi e aragoste, ha detto Zhou.


"Inoltre, 1 paziente su 6 con allergia alimentare o intolleranza aveva un'anafilassi documentata [gonfiore delle vie respiratorie potenzialmente letale]", ha osservato.

Altre allergie alimentari comuni includevano frutta o verdura, latticini e arachidi, hanno scoperto i ricercatori.

Le allergie alimentari possono portare a reazioni come orticaria, anafilassi, mancanza di respiro, respiro sibilante, prurito, gonfiore o reazioni allergiche chiamate intolleranze, ha detto Zhou.


Il suo team ha scoperto che quasi 13.000 pazienti erano allergici o avevano un'intolleranza alle arachidi, tra cui oltre 7000 che avevano avuto orticaria, anafilassi o altre reazioni.

Ma solo 1 su 5 pazienti con allergia alle arachidi ha ricevuto un test di allergia di follow-up, ha detto Zhou.

Dato il numero di persone negli Stati Uniti con allergie alimentari, i ricercatori pensano che siano necessari più allergologi.

"Lo spettro di gravità osservato con l'allergia alimentare evidenzia la necessità fondamentale di ulteriori valutazioni delle allergie", ha detto Zhou.

Il rapporto è stato pubblicato il 31 maggio nel Journal of Allergy and Clinical Immunology.

Oltre ai crostacei, le allergie alle arachidi, alle noci, alle uova e al latte sono comuni, ha affermato la dott.ssa Alisa Muniz Crim, gastroenterologa del Nicklaus Children's Hospital di Miami.

I pazienti che hanno una reazione anafilattica a un alimento devono escludere quel cibo dalla loro dieta, ha detto Crim, che non era coinvolto nello studio.

"Molti di questi pazienti devono portare un EpiPen, che contiene il farmaco adrenalina che agisce rapidamente per aprire le vie aeree, lasciando respirare il paziente", ha detto.

Tra i bambini, le reazioni comuni sono crampi allo stomaco, vomito, eruzioni cutanee e diarrea, ha detto Crim.

Alcune allergie alimentari possono essere trattate esponendo gradualmente i pazienti a quantità crescenti del cibo che causa allergie fino a quando non costruiscono una tolleranza ad esso, Crim ha detto. Ma per le persone con gravi allergie, evitare è il miglior trattamento, insieme ai farmaci anti-allergici, ha detto.

Crim pensa che le scuole dovrebbero avere kit che includono un EpiPen per curare i bambini che hanno una reazione allergica.

Il Dr. James Baker Jr., CEO e Chief Medical Officer di Food Allergy Research and Education, ha affermato che è preoccupato che 1 su 6 pazienti con allergia alimentare in questo studio abbia sperimentato anafilassi.

"Evitare o prevenire queste gravi reazioni è fondamentale per garantire la sicurezza delle persone con allergie alimentari", ha detto.


my experience having cosmetic surgery in mexico (Giugno 2021).