Più donne americane più anziane che mai bevono e bevono molto, un nuovo studio dimostra.

I ricercatori hanno osservato che la cosa più preoccupante è stata la constatazione che la prevalenza di abbuffate tra le donne anziane sta aumentando notevolmente, molto più velocemente di quanto non sia tra gli uomini più anziani.

La differenza è stata notevole: tra gli uomini, la prevalenza media del consumo eccessivo è rimasta stabile dal 1997 al 2014, mentre i ricercatori hanno scoperto che è aumentato in media di quasi il 4% all'anno tra le donne.


L'aumento del consumo di alcolici e di abbuffate può essere un grave problema di salute per le donne, ha affermato l'autore dello studio Rosalind Breslow, epidemiologa dell'Istituto nazionale statunitense per l'abuso di alcol e l'alcolismo.

Le donne non tollerano l'alcol e gli uomini e iniziano a presentare problemi correlati all'alcol a livelli di consumo più bassi rispetto agli uomini, ha spiegato Breslow.

Ha sottolineato che in media le donne pesano meno degli uomini e hanno meno acqua nei loro corpi rispetto agli uomini. (L'alcool si dissolve in acqua.)


"Quindi, dopo che un uomo e una donna dello stesso peso bevono la stessa quantità di alcol, la concentrazione di alcol nel sangue della donna tenderà ad essere più alta, mettendola a maggior rischio di danni", ha detto Breslow.

Per lo studio, Breslow e i suoi colleghi hanno raccolto dati su oltre 65.000 uomini e donne di età pari o superiore a 60 anni che erano attuali bevitori. Tra questi, oltre 6.500 uomini e 1.700 donne erano abbuffati.

Gli anziani, in generale, hanno un rischio maggiore di effetti dell'alcol rispetto agli adulti più giovani, ha osservato Breslow. "Sono più sensibili agli effetti dell'alcol, che può contribuire a cadute e altre lesioni, un grave problema per le persone anziane", ha detto.


Con l'invecchiamento della popolazione degli Stati Uniti, il numero di uomini e donne di età superiore ai 60 anni che bevono probabilmente aumenterà ulteriormente, portando con sé maggiori problemi legati all'alcol.

Nello studio, ha affermato Breslow, "abbiamo scoperto che tra il 1997 e il 2014, la percentuale di bevitori di uomini più anziani nella popolazione degli Stati Uniti è cresciuta dell'1% circa all'anno e le donne che bevono sono aumentate di quasi il 2% all'anno".

Non è chiaro perché questo accada, ha aggiunto Breslow.

"Esistono molte ipotesi che i baby boomer abbiano bevuto di più quando erano giovani e continuano a bere di più come gruppo. Esistono prove limitate a sostegno di questa speculazione", ha affermato.

"Abbiamo scoperto che più boomer più giovani, di età compresa tra 60 e 64 anni, uomini e donne, stavano bevendo rispetto alle persone della stessa età nelle generazioni passate", ha aggiunto Breslow.

Se i ricercatori stiano aumentando tra determinati gruppi etnici o razziali non è qualcosa che i ricercatori hanno analizzato, ha detto.

Ma l'alcol può avere conseguenze devastanti, in particolare per gli adulti più anziani, ha detto Breslow.

"Troppo bere aumenta le possibilità di essere ferito o addirittura ucciso. L'alcool è un fattore, ad esempio, in circa il 60 percento di ferite mortali, annegamenti e omicidi; il 50 percento di gravi lesioni da trauma e aggressioni sessuali; e il 40 percento di mortali incidenti automobilistici, suicidi e cadute mortali ", ha detto.

Inoltre, i forti bevitori hanno un rischio maggiore di malattie del fegato, malattie cardiache, disturbi del sonno, depressione, ictus, sanguinamento dallo stomaco, infezioni a trasmissione sessuale da sesso non sicuro e diversi tipi di cancro, ha detto Breslow. Possono anche avere problemi di gestione del diabete, della pressione alta e di altre condizioni croniche.

"Pensa prima di bere", disse. Gli adulti di età superiore ai 65 anni che sono sani e non assumono farmaci non dovrebbero assumere più di tre bevande al giorno o sette bevande alla settimana, ha affermato Breslow.

"In base alla tua salute e al modo in cui l'alcol ti influenza, potresti aver bisogno di bere di meno o per niente", ha aggiunto.

I funzionari sanitari degli Stati Uniti definiscono un consumo moderato di un drink al giorno per le donne e due drink per gli uomini. Anche il tipo di alcol è importante. Una bevanda equivale a: 1,5 once di distillati; 5 once di vino; o 12 once di birra.

Un altro esperto di abuso di alcol ha anche ritenuto che l'aumento dello sbuffo tra le donne anziane sia stato il risultato più preoccupante nello studio.

"Sappiamo che, nel complesso, le donne sono più sensibili alle conseguenze negative per la salute dell'alcol rispetto agli uomini", ha dichiarato il dott. J.C. Garbutt, direttore medico dell'Università del North Carolina Alcohol and Substance Abuse Program, a Chapel Hill.

"Queste conseguenze includono malattie del fegato, ipertensione, ictus, malattie cardiache e disturbi cognitivi - gravi problemi - e anche la dipendenza da alcol è possibile", ha detto.

Garbutt ha affermato di non poter spiegare l'aumento del consumo eccessivo di donne anziane.

"Si dovrebbe pensare che ci siano importanti fattori culturali al lavoro, tra cui la maggiore accettabilità per le donne di bere, i cambiamenti strutturali della famiglia e forse un maggiore accesso. Ma davvero non lo sappiamo, quindi sarebbe prematuro speculare", ha detto .

"Indipendentemente da ciò, questo parla della necessità di continuare a educare il pubblico sui danni dell'alcol, incluso l'aumento del rischio per le donne e le persone anziane", ha detto.

Il rapporto è stato pubblicato il 24 marzo sulla rivista Alcolismo: ricerca clinica e sperimentale.

Uno studio pubblicato lo scorso ottobre ha anche scoperto che il divario nel bere tra uomini e donne sta colmando.

Le donne di tutto il mondo hanno quasi la stessa probabilità che gli uomini bevano e si impegnino a bere eccessivamente, secondo i ricercatori del National Drug and Alcohol Research Center dell'Università del New South Wales in Australia.


LOVE AND REVOLUTION with English, Spanish, German and other subtitles (Febbraio 2021).