Sono stati individuati più tumori nelle loro fasi iniziali da quando l'Affordable Care Act (ACA) è diventata la legge del paese, secondo una nuova ricerca.

La ricerca precoce di tumori al seno, al colon, cervicali e polmonari migliora notevolmente le probabilità di successo del trattamento, ha detto l'autore dello studio Xuesong Han. È la direttrice strategica della politica sanitaria e della ricerca sulle cure mediche presso l'American Cancer Society.

"Volevamo vedere se l'introduzione dell'ACA ha influenzato la diagnosi di questi tumori", ha detto.


Sebbene l'aumento della diagnosi precoce del cancro sia stato solo dell'1 percento, è un aumento significativo che include migliaia di pazienti il ​​cui tumore potrebbe non essere stato trovato fino a quando non era troppo tardi per un trattamento efficace e una potenziale cura, Han ha osservato.

Gli aumenti nella diagnosi del carcinoma polmonare e cervicale erano principalmente tra le persone su Medicaid, ha detto.

Gran parte dell'ACA si basa sui suoi "benefici per la salute essenziali". Questi sono servizi che gli assicuratori devono coprire. Tra le altre cose, i benefici essenziali per la salute offrono una copertura completa per alcuni screening del cancro, come la colonscopia per diagnosticare il cancro al colon o la mammografia per rilevare il carcinoma mammario, secondo HealthCare.gov.


Han teme che qualsiasi abrogazione o indebolimento dell'ACA potrebbe invertire questi guadagni, soprattutto se le persone perdono la copertura assicurativa. Nel disegno di legge sull'abrogazione e la sostituzione sostenuta dai repubblicani che ha approvato la Camera dei rappresentanti all'inizio di questo mese, gli Stati hanno avuto la possibilità di rinunciare a coprire i benefici essenziali per la salute dell'ACA. Resta da vedere, tuttavia, se tale opzione diventerà mai legge.

Se l'ACA continua così com'è, Han spera che i tassi di screening continueranno ad aumentare e ad altre persone verrà diagnosticato il cancro in anticipo.

I risultati saranno presentati il ​​2 giugno alla riunione della American Society of Clinical Oncology a Chicago. I risultati presentati alle riunioni sono generalmente considerati preliminari fino a quando non sono stati pubblicati in una rivista peer-reviewed.


Il Dr. Bruce Johnson è presidente eletto dell'American Society of Clinical Oncology e responsabile della ricerca clinica presso il Dana-Farber Cancer Institute, a Boston.

Ha spiegato che uno studio osservazionale come questo non può dimostrare la causa e l'effetto diretti. Può solo trovare un'associazione.

Tuttavia, il miglioramento dell'accesso allo screening del cancro nell'Affordable Care Act è probabilmente la causa dell'aumento della diagnosi precoce del cancro, la diagnosi, ha detto Han.

Johnson fu d'accordo. "Le persone in condizioni di povertà presentano un cancro in fase avanzata e hanno esiti peggiori rispetto alle persone che sono più benestanti e hanno accesso al sistema medico", ha osservato.

Per lo studio, Han e i suoi colleghi hanno utilizzato i dati di un registro nazionale dei tumori in ospedale che cattura il 70% dei nuovi casi di cancro negli Stati Uniti. Hanno cercato specificamente i tumori diagnosticati durante il 2013 e il 2014 tra quelli con meno di 65 anni.

Il team di Han ha trovato quasi 122.000 donne con carcinoma mammario. A quasi 40.000 persone da 50 a 64 anni è stato diagnosticato un cancro al colon. Più di 11.000 donne tra 21 e 64 anni avevano il cancro cervicale e quasi 60.000 uomini tra 50 e 64 avevano il cancro alla prostata. Durante lo studio è stato diagnosticato un carcinoma polmonare in oltre 41.500 persone di età compresa tra 55 e 64 anni.

Hanno scoperto che la percentuale di pazienti con diagnosi di cancro in stadio 1 è aumentata significativamente dal 2013 al 2014 dopo l'implementazione dell'ACA.

Per il carcinoma mammario, la diagnosi di malattia precoce è aumentata dal 48 al 49 percento circa. Per il cancro del colon è aumentato dal 23 al 24 percento. E per il cancro ai polmoni dal 17 al 18 percento. I risultati per il cancro cervicale non erano statisticamente significativi, hanno detto i ricercatori.

I guadagni visti nello studio sono probabilmente il risultato di un migliore accesso allo screening, Han ha detto.

La diagnosi del carcinoma prostatico in fase iniziale, tuttavia, è diminuita dal 19 al 17 percento. La spiegazione più probabile di questo declino è che la Task Force dei servizi di prevenzione degli Stati Uniti ha raccomandato agli uomini di rinunciare allo screening di routine per il cancro alla prostata, Han ha detto.

Johnson ha affermato che il guadagno dell'1% nella diagnosi del cancro in stadio 1 in soli due anni è stato significativo. Ci vuole tempo per vedere grandi aumenti, ha detto.

"Una delle cose sullo screening dell'adozione secondo le raccomandazioni è che è relativamente lento, quindi non si aspetterebbe un grande cambiamento", ha detto.

"Pensiamo che sia almeno coerente con l'idea che lo screening possa fare la differenza".


Usa, il senatore John McCain ha un tumore al cervello (Potrebbe 2021).