Un nuovo studio suggerisce che i problemi americani legati alla sessualità e al genere potrebbero costare la vita alle donne quando il loro cuore si ferma improvvisamente.

In parole povere, le donne che soffrono di arresto cardiaco in un ambiente pubblico hanno meno probabilità di ottenere la RCP salvavita da un passante rispetto agli uomini, hanno riferito i ricercatori.

"Quando si tratta di vita e morte, dobbiamo rassicurare il pubblico sul fatto che non ci preoccupiamo di ciò che sembra socialmente inappropriato o tabù", ha affermato l'autore senior dello studio, il dott. Benjamin Abella. È direttore del Center for Resuscitation Science dell'Università della Pennsylvania.


"La situazione richiede azione e richiede alle persone di non esitare. Una vita è in linea", ha aggiunto Abella.

Ma lo studio ha mostrato che le persone esitano, specialmente quando la vittima è una donna. Circa il 45% degli uomini che hanno subito un arresto cardiaco in un ambiente pubblico hanno ricevuto la RCP da uno spettatore, rispetto al solo 39% delle donne, i ricercatori hanno scoperto.

Gli investigatori sospettano che gli astanti possano essere preoccupati di toccare il petto di una strana donna in pubblico, anche se è per salvare una vita.


Il motivo per cui i ricercatori ritengono che ciò avvenga perché le persone hanno agito in modo molto diverso quando una donna è crollata a casa, dove aveva le stesse possibilità di ricevere la RCP.

Lo studio ha coinvolto i dati raccolti dal Resuscitation Outcomes Consortium, una rete di ospedali statunitensi e canadesi che studiano l'arresto cardiaco.

L'arresto cardiaco può uccidere una persona in pochi minuti se la RCP non viene eseguita, secondo l'American Heart Association (AHA).


Oltre 350.000 arresti cardiaci si verificano al di fuori di un ospedale ogni anno. Nove su 10 di queste vittime muoiono, ma la RCP rapida può raddoppiare o triplicare la possibilità di sopravvivenza, ha osservato l'AHA.

I ricercatori hanno esaminato oltre 19.000 casi di arresto cardiaco verificatisi al di fuori di un ospedale tra il 2011 e il 2015.

Gli uomini in contesti pubblici avevano il 23% in più di probabilità rispetto alle donne di ricevere la RCP da parte degli astanti, e avevano anche una probabilità di sopravvivenza del 23% migliore, secondo il rapporto.

Ma "quando guardavamo in casa, non vi era alcuna differenza in termini di risposta in base al genere in casa", ha dichiarato l'autore dello studio Audrey Blewer, assistente alla regia per i programmi educativi presso il Center for Resuscitation Science di UPenn.

La differenza tra uomini e donne è "inaspettata", ha affermato il dott. Clifton Callaway, vicepresidente esecutivo di medicina d'urgenza presso il centro medico dell'Università di Pittsburgh.

"Avrei davvero pensato che se qualcuno fosse sul campo, e non fosse sensibile, che le persone avrebbero avuto la stessa probabilità di aiutare un uomo o una donna", ha detto Callaway, portavoce dell'AHA.

Gli astanti hanno già difficoltà a rispondere a un crollo improvviso in pubblico, ha spiegato Abella. Sono scioccati dal collasso e spesso hanno paura di ferire qualcuno tentando la RCP.

"Riteniamo che questi dati mostrino ancora un altro ostacolo che potrebbe avere un ruolo nella risposta alla RCP a bassa quota", ha detto Abella.

I ricercatori hanno scoperto che, in tutti i casi, gli astanti hanno eseguito la RCP solo il 37 percento delle volte.

Lo studio era previsto per la presentazione sabato alla riunione annuale dell'AHA, ad Anaheim, in California. La ricerca presentata alle riunioni è generalmente considerata preliminare fino a quando non viene pubblicata in una rivista peer-reviewed.

"La cosa più sorprendente per me è quanto poche persone ottengano la RCP complessiva", ha detto Callaway. "Quei numeri sono qualcosa che dobbiamo davvero cambiare. Due terzi delle persone non riescono a fare uno spettatore a fare la RCP quando il loro cuore si è fermato. Questo è qualcosa che conosciamo da decenni."

I testimoni dovrebbero chiamare immediatamente il 911 e quindi iniziare la RCP a mani libere sulla persona: una mano sopra l'altra al centro del torace, spingendo forte e veloce, a circa 100-120 battiti al minuto. La canzone da discoteca "Staying Alive" offre un buon ritmo per la RCP, ha aggiunto Abella.

La RCP può essere eseguita con qualsiasi tipo di abbigliamento, ha detto Blewer. Non preoccuparti di indumenti intimi: inizia a premere sul centro del torace.

I passanti preoccupati di fornire la RCP dovrebbero tenere presente che tutti e 50 gli stati hanno buone leggi samaritane sui libri che li proteggeranno dalle azioni legali, Abella ha osservato.

"È qualcosa che penso che le persone non siano consapevoli di come dovrebbero essere", ha detto Abella.


Varchi di luce - Consolare gli afflitti: Roma, CPR di Ponte Galeria, "Essere accanto" - 3/1/2018 (Aprile 2021).