Nuovi refrigeratori d'acqua per ufficio, cabine e sale riunioni in tutta la nazione sono luoghi molto più difficili da raggiungere dopo le elezioni presidenziali, suggeriscono nuove ricerche.

Un nuovo sondaggio tra i lavoratori americani ha scoperto che gli esponenti politici sul posto di lavoro stanno stressando le persone e addirittura stanno mettendo a dura prova le prestazioni lavorative.

In effetti, circa un lavoratore su quattro ha dichiarato di evitare alcuni collaboratori a causa delle loro opinioni politiche.


Quindi trova il nuovo sondaggio, condotto dall'American Psychological Association (APA). L'indagine del 2017 su oltre 1.300 lavoratori adulti ha anche riscontrato che il cinismo e l'ansia tra i lavoratori è maggiore ora rispetto a prima delle elezioni presidenziali del 2016.

Per allentare la tensione, "i datori di lavoro potrebbero preferire tenere le discussioni politiche fuori dal posto di lavoro", ha affermato David Ballard, direttore del Center for Organizational Excellence dell'APA.

Tuttavia, "la realtà è che queste discussioni accese si sono intensificate dopo le elezioni, ponendo una minaccia al benessere dei dipendenti e alle prestazioni aziendali", ha affermato in un comunicato stampa APA.


"Le tensioni politiche sono più di quelle di chi ha vinto o perso un'elezione", ha osservato Ballard. "Le persone in tutto lo spettro politico hanno forti sentimenti su questioni molto personali che incidono direttamente sulla loro vita, tra cui l'uguaglianza, le libertà civili, il ruolo del governo, la giustizia sociale e la sicurezza economica", ha spiegato.

"Essere bombardati da aggiornamenti di notizie, chiacchiere sui social media e discussioni con amici e colleghi può rafforzare gli stereotipi su repubblicani e democratici, liberali e conservatori, perpetuando una mentalità" noi contro loro "e guidando un cuneo tra le persone", ha detto Ballard.

Il nuovo sondaggio online, che si è svolto a febbraio e marzo, ha incluso 1.311 adulti statunitensi impiegati a tempo pieno o part-time. A fini comparativi, i ricercatori dell'APA hanno anche analizzato un sondaggio online preelettorale condotto a settembre che ha coinvolto 927 lavoratori americani.


L'indagine più recente ha rilevato che il 26% dei lavoratori ha dichiarato di sentirsi teso o stressato sin dalle elezioni, a causa di discussioni politiche sul lavoro. Si tratta di un aumento significativo rispetto al 17% rilevato nel sondaggio di settembre.

I dibattiti politici sul lavoro hanno anche lasciato il 21% dei sentimenti dei lavoratori più cinici e negativi durante la giornata lavorativa, rispetto al 15% prima delle elezioni, secondo il sondaggio.

Più della metà dei lavoratori si è trovata impegnata in conversazioni politiche dalle elezioni. L'indagine ha rilevato che il 54 percento dei dipendenti intervistati ha partecipato a tali dibattiti e, tra queste persone, il 40 percento ha riferito che tali discussioni hanno avuto un effetto negativo sulla produttività, sulla qualità del lavoro o sulla percezione dei propri collaboratori.

Questi dipendenti hanno anche affermato che i dibattiti politici hanno provocato maggiore stress, tensione o ostilità sul posto di lavoro. In confronto, solo il 27% dei lavoratori ha riportato le stesse conseguenze negative delle discussioni politiche sul lavoro prima che si svolgessero le elezioni.

"Sia che si tratti di politica o di qualsiasi altra difficile conversazione sul lavoro, manager e supervisori devono creare un clima lavorativo in cui le persone con opinioni e background diversi possano lavorare insieme verso obiettivi comuni senza che le loro differenze creino un ambiente tossico", ha affermato Ballard.

Uno su sei degli intervistati ha affermato che i dibattiti politici da quando le elezioni hanno messo a dura prova i loro rapporti di lavoro. I ricercatori hanno scoperto che il 16 percento dei partecipanti ha visto i propri collaboratori sotto una luce più negativa, il 16 percento si è sentito più isolato dagli altri sul posto di lavoro, il 17 percento ha dichiarato di aver subito il lavoro di squadra e il 18 percento ha percepito il proprio posto di lavoro come un ambiente più ostile.

L'indagine ha anche scoperto che il 31 percento dei lavoratori aveva assistito a colleghi che discutevano di politica, mentre il 15 percento riferiva di essere stato coinvolto in una discussione politica.

Lavorare è stato più difficile a causa dei dibattiti politici dopo le elezioni per il 15% dei dipendenti intervistati. Il sondaggio ha rilevato che la qualità del lavoro ha sofferto del 13% e la produttività è diminuita del 14%.

Il cinismo e la negatività tra le donne sono aumentati drammaticamente dopo le elezioni e le discussioni politiche che ne sono seguite, saltando dal 9 percento prima delle elezioni al 20 percento in seguito, i risultati hanno mostrato.

L'indagine ha mostrato che le persone che si identificano come liberali hanno maggiori probabilità rispetto ai moderati o ai conservatori di sentire più tensione o stress a causa delle discussioni politiche sul lavoro. Tuttavia, è stato anche più probabile che i liberali riferiscano che questi dibattiti politici li hanno fatti sentire più connessi ai loro colleghi.

Uno psicologo che ha esaminato il sondaggio non è stato sorpreso.

"La produttività sul posto di lavoro e il benessere psicologico possono essere fortemente influenzati negativamente dai conflitti politici", ha affermato Curtis Reisinger. È capo dei servizi psichiatrici-psicologici presso il Centro medico ebraico di Long Island a New Hyde Park, New York.

Ciò è particolarmente vero per qualsiasi posto di lavoro che impiega una vasta gamma di persone, ha aggiunto.

Secondo Reisinger, l'energia spesa per impegnarsi o evitare dibattiti politici può essere un vero e proprio drenaggio per la produttività e la felicità dei lavoratori, quindi spetta ai capi minimizzare il conflitto.

"I leader che usano la loro posizione di autorità per sposare una particolare visione politica limiteranno il funzionamento di diversi team", ha detto.D'altro canto, "i leader che riconoscono che non tutti possono vincere - e allo stesso tempo concentrarsi sulla missione dell'organizzazione - faranno del loro meglio. Dovrebbero concentrarsi sulla missione, che li unisce, non cercare di risolvere le loro differenze ".


A Domanda Rispondo, se posso. La mia sulle elezioni europee, ed il dopo (Febbraio 2021).