La rabbia non è solo una reazione emotiva, può influenzare anche te fisicamente.

LEGGI: ​​Gli effetti dello stress sul tuo corpo

È stato dimostrato che aumenta il rischio di malattie cardiache e altri problemi legati allo stress, come disturbi del sonno, problemi di digestione e mal di testa.


Ciò rende importante, quindi, diffondere la tua rabbia. Inizia a capire cosa ti fa arrabbiare.

I ricercatori della George Mason University, in Virginia, hanno studiato proprio questo e hanno identificato cinque fattori scatenanti comuni:

  • Altre persone.
  • Disagio: psicologico e fisico.
  • Richieste che ti metti.
  • Il tuo ambiente.
  • Fonti sconosciute.

La rabbia era più intensa, hanno scoperto gli investigatori, quando le persone erano provocate da problemi con altre persone o da influenze che non potevano essere individuate.


Una volta identificate le fonti della tua rabbia, prendi provvedimenti per cambiare il modo in cui affrontarla, i ricercatori hanno suggerito.

Decenni fa, le persone erano spesso incoraggiate a far uscire la loro rabbia. Sono state suggerite tattiche per urla primordiali e cuscini martellanti. Oggi? Non così tanto.

Gli studi hanno dimostrato che le terapie che comportano il rilascio di rabbia in una rabbia non aiutano davvero. Potrebbero persino farti arrabbiare di più.


Tuttavia, è importante non tenere la rabbia imbottigliata. Ma gestirlo può impedirti di dire o fare cose di cui potresti pentirti una volta che la rabbia è passata.

Cosa fare?

Inizia diventando una persona più calma in generale. Pratica una tecnica di rilassamento ogni giorno, ad esempio yoga o meditazione consapevole.

Sviluppa anche una strategia di rabbia su cui puoi attingere quando sei nel momento. L'idea è di interrompere la tua risposta alla rabbia prima che sfugga di mano e di avere un menu di modi più sani per esprimere i tuoi sentimenti.

Tattiche come timeout, respirazione profonda e chiacchiere possono aiutarti a calmarti e pensare prima di agire. A lungo termine, ridurre il livello di stress e sviluppare capacità di empatia può aiutare.

Se stai litigando con qualcuno, la rabbia può essere come tappi per le orecchie. Ti impedisce di ascoltare ciò che l'altra persona sta dicendo e di trovare una via di mezzo. Quindi, invece di agire sulla difensiva e scambiare sbavature, premi il pulsante Pausa.

Chiedi alla persona di ripetere ciò che è stato detto. Quindi riflettici prima di parlare di nuovo. Cerca di capire il vero motivo dell'argomento.

Questo ti consente di incanalare l'energia della rabbia nella ricerca di una soluzione.

Quando ti trovi in ​​una situazione che non riesci a risolvere - come essere bloccato nel traffico sulla strada per un appuntamento - usa la tua mente razionale per mettere la situazione in prospettiva. È scomodo, ma molto probabilmente non influirà sul tuo benessere a lungo termine.

Se scopri di essere arrabbiato con forze che non riesci a identificare, considera di parlare con un terapista della salute mentale. Lavorare insieme dovrebbe aiutarti a scoprire la radice della tua infelicità e rabbia.


Come gestire gli esordi psicotici negli adolescenti (Settembre 2020).