Il sanguinamento mestruale pesante (chiamato menorragia dagli operatori sanitari) è definito come ammollo di un tampone e / o di un tampone ogni ora o meno durante ogni ciclo mestruale. Per molte donne, il sanguinamento mestruale pesante è un enorme ostacolo al loro stile di vita. Hai mai dovuto riprogrammare un'attività attorno al tuo periodo mestruale? Quindi, conosci il pedaggio che può richiedere. Potresti non sapere che un'emorragia grave può essere più di un semplice programma. Il sanguinamento pesante può anche portare ad anemia sideropenica, la più comune minaccia di menorragia correlata alla salute. Mentre la maggior parte dei casi di anemia può essere facilmente trattata con integratori di ferro per via orale, a volte l'emorragia è così grave nel volume di gocce di sangue di una donna, che causa mancanza di respiro, grave affaticamento e palpitazioni cardiache che richiedono il ricovero in ospedale.

Considerazioni sul trattamento

Opzioni di stile di vita


Esistono diverse opzioni che potresti voler provare a ridurre il sanguinamento mestruale pesante. Questi includono:

  • Impacchi di ghiaccio. Metti un impacco di ghiaccio sull'addome per 20 minuti alla volta, più volte al giorno quando il sanguinamento è particolarmente pesante.
  • Vitamine.Prova gli integratori di vitamina C per aiutare il tuo corpo ad assorbire ferro e possibilmente rafforzare i vasi sanguigni.
  • Ferro. Alcune ricerche suggeriscono che bassi livelli di ferro possono aumentare il sanguinamento mestruale e che l'integrazione con il minerale può ridurre il sanguinamento mestruale.

Verificare sempre con il proprio medico prima di assumere qualsiasi farmaco — questo include l'assunzione di rimedi a base di erbe e integratori alimentari — per la gestione delle condizioni di salute o per problemi generali di salute.

Opzioni mediche


La maggior parte degli operatori sanitari raccomanderà una terapia medica prima di passare ad altre raccomandazioni più invasive, se hai sanguinamenti mestruali pesanti e hai bisogno di sollievo. Le seguenti opzioni sono le terapie mediche che il tuo medico potrebbe discutere con te, a seconda della tua storia di salute personale.

  • Antinfiammatori non steroidei. Questi farmaci, che includono naprossene (Aleve), ibuprofene (Motrin) e diclofenac (Cataflam) o acido mefenamico (Ponstel) dei FANS, agiscono riducendo i livelli di prostaglandine, sostanze chimiche simili agli ormoni che interferiscono con la coagulazione del sangue. Gli studi hanno scoperto che possono ridurre il flusso sanguigno in media dal 25 al 35 percento.
  • Contraccettivi orali. I contraccettivi orali possono ridurre il sanguinamento mestruale fino al 60% prevenendo l'ovulazione e assottigliando l'endometrio. Uno studio li ha confrontati con l'acido mefenamico, il naprossene e il danazolo dei FANS e ha scoperto che tutti e quattro hanno funzionato altrettanto bene nel ridurre il sanguinamento.La combinazione di estrogeni-progesterone pillola Natazia è la prima pillola anticoncezionale specificamente approvata dalla FDA per trattare il sanguinamento mestruale pesante non causato da una condizione dell'utero. Può aiutare a ridurre il sanguinamento nelle donne che scelgono di usare contraccettivi orali per la contraccezione e che non hanno fattori di rischio che rendono sconsigliabile l'uso del controllo delle nascite ormonale.
  • Progestinico. Progestin è il farmaco più prescritto per la menorragia, con studi che hanno scoperto che può ridurre il sanguinamento fino al 15 percento. I progestinici agiscono riducendo gli effetti degli estrogeni nel corpo, rallentando la crescita del rivestimento uterino. Ma gli effetti collaterali, tra cui aumento di peso, mal di testa, gonfiore e depressione, portano molte donne a smettere di usare questa opzione.
  • Agonisti dell'ormone rilasciante la gonadotropina (agonisti del GnRH). Questi farmaci vengono utilizzati solo a breve termine a causa del loro costo elevato e dei gravi effetti collaterali. Fondamentalmente, mandano temporaneamente una donna in menopausa, completa di vampate di calore. Tuttavia, sono molto efficaci nel ridurre il flusso sanguigno mestruale. Ma poiché interferiscono con l'attività degli estrogeni nel tuo corpo, l'uso a lungo termine potrebbe portare all'osteoporosi.
  • Danazol. Danazol è una forma dell'ormone maschile testosterone che blocca l'azione degli estrogeni nel tuo corpo. Provoca l'interruzione del ciclo mestruale in circa 4-6 settimane, ma può avere effetti collaterali, tra cui acne e riduzione delle dimensioni del seno.
  • Dispositivo intrauterino (IUD). La FDA ha approvato il sistema intrauterino levonorgestrel (Mirena) per il trattamento del sanguinamento mestruale pesante nelle donne che usano la contraccezione intrauterina come metodo di prevenzione del controllo delle nascite. È raccomandato per le donne che hanno già avuto un figlio. Questa è una nuova indicazione per Mirena, che è stata approvata dalla FDA nel 2000 come contraccettivo. Nello studio clinico, la perdita di sangue mensile è stata ridotta di oltre il 50% in quasi nove donne su 10 coinvolte nello studio. Il sistema Mirena può essere mantenuto in vigore per un massimo di cinque anni. Durante questo periodo, rilascia lentamente una bassa dose dell'ormone progestinico levonorgestrel nell'utero. Mirena è anche indicato come dispositivo intrauterino o IUD. Il principale effetto collaterale associato a Mirena può essere un leggero sanguinamento tra i periodi, in particolare nei primi tre mesi di utilizzo.

Opzioni chirurgiche

  • Isterectomia. Il 75-80 percento delle donne con sanguinamento mestruale pesante non ha bisogno di un'isterectomia, tuttavia molte donne optano ancora per questa procedura chirurgica, che è spesso raccomandata come opzione di trattamento .. Sebbene molto efficace nel porre fine al sanguinamento uterino (senza utero, le mestruazioni si fermano), l'isterectomia è una procedura chirurgica importante che richiede il ricovero in ospedale e settimane di recupero. Inoltre, l'isterectomia è associata a una serie di complicanze, con l'infezione più frequente.Chiedi al tuo medico di spiegarti completamente la chirurgia e i potenziali benefici e rischi per te. Sebbene alcune donne possano preferire l'isterectomia ad altre opzioni chirurgiche, assicurati di aver compreso tutte le opzioni prima di fare una scelta. Altre opzioni chirurgiche meno invasive sono:
  • Ablazione endometriale. In questa procedura minimamente invasiva, il rivestimento dell'utero viene distrutto tramite congelamento, elettricità, microonde, radiofrequenza (onde radio) o acqua calda. L'ablazione viene eseguita in regime ambulatoriale o in uno studio medico con anestetico lieve e ha un recupero molto rapido. Permette a una donna di mantenere il suo utero e, in molti casi, di interrompere del tutto le mestruazioni. Se si sceglie questa opzione di trattamento, si dovrebbe essere sicuri di continuare a utilizzare la contraccezione, se necessario; la gravidanza dopo l'ablazione non è raccomandata.

Altre procedure chirurgiche, tra cui la miomectomia e l'embolizzazione dell'arteria uterina, sono consigliate se i fibromi sono la causa dietro l'emorragia. Chiedi informazioni su queste opzioni, se necessario.

Domande da porre al proprio fornitore di assistenza sanitaria

1. La quantità di sanguinamento mestruale che sto vivendo è anormale?
2. Quali esami devi eseguire per diagnosticare la mia menorragia e perché li stai facendo?
3. Questo sanguinamento pesante colpisce i miei livelli di ferro? Cosa posso fare al riguardo?
4. Perché mi consigliate questa particolare opzione di trattamento per il mio sanguinamento grave? Se non funziona, cosa mi consiglia dopo?
5. Quali sono gli svantaggi e i rischi associati a ciascun trattamento raccomandato?
6. Anche se riscontri un problema come i fibromi che causano il mio sanguinamento uterino anomalo, è possibile evitare un'isterectomia?
7. Quante ablazioni endometriali di questo tipo hai eseguito l'anno scorso? Qual è il tuo tasso di successo? Che tipo di complicazioni hai riscontrato?


Ipocloridria: quando è un Problema di Stomaco [PILLOLE DI SALUTE] (Ottobre 2020).