Mangiare suggerisce al cervello di rilasciare ormoni "sentirsi bene", noti come endorfine, secondo un nuovo studio.

I ricercatori hanno scoperto che la regolazione di questi oppioidi presenti in natura, che può produrre un senso di piacere o euforia, può aiutare il corpo a sapere quando è soddisfatto. D'altro canto, l'eccesso di cibo associato alla sovrastimolazione di questo sistema può contribuire all'obesità, hanno osservato i ricercatori.

Per lo studio, i ricercatori finlandesi, guidati da Lauri Nummenmaa del Turku PET Center, hanno scansionato il cervello di 10 volontari maschi usando la tomografia ad emissione di positroni (PET). I partecipanti sono stati istruiti a digiunare durante la notte e sono stati iniettati con un composto radioattivo, che si lega ai recettori degli oppioidi nel cervello.


Usando le scansioni PET, gli scienziati hanno misurato la radioattività nel cervello degli uomini dopo aver rotto il digiuno e mangiato una pizza. Le scansioni sono state ripetute dopo che i volontari hanno consumato un pasto liquido meno appetitoso che conteneva la stessa quantità di calorie della pizza.

I ricercatori hanno scoperto che entrambi i pasti hanno innescato un rilascio significativo di oppioidi endogeni nel cervello. Tuttavia, solo la pizza ha portato ad un notevole aumento di sensazioni piacevoli, hanno detto i ricercatori.

La bevanda nutrizionale ha spinto il cervello a rilasciare più endorfine. Ma questo pasto non ha prodotto sensazioni di piacere. Ciò suggerisce che il rilascio di oppioidi nel cervello associato al mangiare sia indipendente dal piacere associato al mangiare.

Gli autori dello studio hanno affermato che le loro scoperte potrebbero aiutare gli scienziati a comprendere meglio i predittori di dipendenza e disturbi alimentari e, infine, portare a nuovi trattamenti per l'obesità.

Lo studio è stato pubblicato di recente in The Journal of Neuroscience.


MY DIET SECRETS | Telling You All My Best Tips! ???????? (Agosto 2020).