Se stai rimuovendo una talpa sospetta, il medico dovrebbe prendere in considerazione la rimozione di circa 2 millimetri di pelle sana intorno alla talpa. Ciò potrebbe evitare la necessità di un secondo intervento chirurgico se la talpa si rivela cancerosa, secondo un nuovo rapporto.

Ulteriori informazioni: Luoghi inattesi in cui è possibile contrarre il cancro della pelle

Nello studio, i ricercatori hanno rimosso circa 150 talpe sospette da quasi 140 uomini e donne. Tutti avevano almeno 2 millimetri (mm) di pelle rimossi attorno ai bordi esterni delle talpe. I medici chiamano quella pelle sana intorno alla talpa "il margine".


"Sebbene la stragrande maggioranza delle talpe della pelle dall'aspetto sospetto non si rivelino melanomi cancerosi, una volta presa la decisione di rimuovere una talpa, dovrebbe esserci un margine standard più chiaro", ha affermato il ricercatore dello studio senior Dr. David Polsky. È dermatologo e professore di oncologia dermatologica presso la NYU Langone Health di New York City.

Polsky notò che la maggior parte dei chirurghi rimuoveva solo la parte più scura di una talpa sospetta o, quando rimuove l'intera talpa, ritagliava un margine impreciso di 1 mm attorno al bordo della talpa.

Nel nuovo studio, il 90 percento delle talpe sono state completamente rimosse con una singola procedura. Il sette percento delle talpe è stato diagnosticato come melanoma, la forma più aggressiva di cancro della pelle.


Nel corso di un follow-up di circa 18 mesi, nessuno dei pazienti ha avuto ulteriori escrescenze sospette nei siti di chirurgia, lo studio ha trovato.

"Il nostro studio mostra che un approccio" one and done "con un margine chiaramente definito, leggermente più ampio è più sicuro ed efficace nella rimozione completa delle talpe sospette con una singola procedura rispetto all'attuale approccio non standardizzato", ha detto Polsky in una notizia di New York Langone pubblicazione.

Circa i due terzi delle centinaia di migliaia di talpe sospette rimosse ogni anno negli Stati Uniti richiedono un ulteriore intervento chirurgico perché le cellule talpa cancerose sono state perse durante il primo intervento chirurgico, secondo i ricercatori.

Queste seconde procedure aumentano il rischio di infezione, sanguinamento e cicatrici e portano anche a costi più elevati, hanno sottolineato gli autori dello studio.

I risultati dello studio sono stati pubblicati il ​​2 ottobre nel Diario dell'Accademia di Dermatologia.


Вино из винограда Молдова #деломастерабоится (Febbraio 2021).