La gravidanza potrebbe influenzare il rischio di una donna di futuri problemi cardiaci, suggeriscono due nuovi studi.

Il rischio di una donna di fibrillazione atriale - un ritmo cardiaco anormale - aumenta con ogni gravidanza, fino a un rischio aumentato di quasi il 50% con sei o più gravidanze, secondo i risultati di uno studio.

"C'è qualcosa nella gravidanza stessa che predispone le donne a questo rischio", ha detto l'autore principale Dr. Jorge Wong. È cardiologo presso l'Istituto di ricerca sulla salute della popolazione presso la McMaster University di Hamilton, in Ontario.


Nel frattempo, un secondo studio riporta che le donne che hanno avuto un parto pretermine hanno un rischio aumentato del 40% in più di infarto o ictus più avanti nella vita.

Nessuno di questi studi dimostra una relazione causa-effetto diretta tra gravidanza e problemi cardiaci, hanno notato entrambi i team di ricercatori.

Per il rapporto sul ritmo cardiaco, i ricercatori hanno esaminato i dati di 34.639 partecipanti al Women's Health Study, un progetto in corso condotto dalla Harvard Medical School e dal Brigham and Women's Hospital di Boston.


Dopo un follow-up medio di 20 anni, i ricercatori hanno scoperto che tra le donne si erano sviluppate 1.532 casi di fibrillazione atriale. La fibrillazione atriale è un battito cardiaco irregolare che aumenta il rischio di ictus o insufficienza cardiaca.

L'analisi ha rivelato che le donne con una sola gravidanza avevano un rischio aumentato del 15% di fibrillazione atriale rispetto alle donne che non erano mai state in gravidanza, dopo che i ricercatori avevano controllato altri fattori di rischio cardiaco.

Due o tre gravidanze sono state associate ad un aumento del 20% del rischio di fibrillazione atriale, da quattro a cinque gravidanze con un aumento del 36% e sei o più con un aumento del 46%, i ricercatori hanno detto.


La gravidanza provoca molti cambiamenti potenzialmente dannosi nel corpo di una donna e i ricercatori ipotizzano che ulteriori gravidanze potrebbero esporre le donne a più lesioni.

"Per qualche chiara ragione sconosciuta, questi si sommano allo sviluppo della fibrillazione atriale più avanti nella vita", ha detto Wong.

Durante la gravidanza si verificano fluttuazioni significative degli ormoni e dell'infiammazione, che potrebbero avere un impatto sulla salute del cuore, ha detto Wong.

"Ci sono anche documentati cambiamenti cardiaci che si verificano a causa della gravidanza che si pensa sempre si risolvano completamente alla fine della gravidanza", ha aggiunto Wong. "Ma è stato anche ipotizzato che nelle donne che hanno gravidanze multiple, questi cambiamenti strutturali potrebbero richiedere più tempo per risolversi."

Entrambi gli studi compaiono in un numero speciale per donne della rivista American Heart Association Circolazione, pubblicato il 2 febbraio.

L'altro studio ha coinvolto i dati di oltre 70.000 partecipanti a un progetto di ricerca sulla salute delle donne guidato da Harvard, lo Nurses 'Health Study.

I ricercatori hanno utilizzato i dati per studiare l'associazione tra un parto prematuro e una futura malattia cardiaca.

"C'è un numero crescente di studi che indicano che le donne che hanno gravidanze complicate possono essere ad aumentato rischio di sviluppare malattie cardiovascolari nei decenni successivi alla gravidanza", ha detto l'autore principale Lauren Tanz.

Tanz è dottoranda presso la Harvard T.H. Chan School of Public Health. Lei e i suoi colleghi hanno scoperto che le donne che partoriscono prima della gestazione di 37 settimane nella loro prima nascita hanno un rischio maggiore del 40% di malattie cardiache successive, rispetto alle donne le cui consegne sono avvenute in tempo, a 37 settimane o dopo.

Inoltre, secondo i risultati, le donne che consegnano prima di 32 settimane di gestazione hanno un rischio doppio rispetto alle consegne a tempo pieno.

Ma Tanz pensa che le consegne pretermine possano essere un segnale di futuri problemi cardiaci piuttosto che la causa di tali problemi.

Ipotizza che queste donne possano avere fattori di rischio cardiaco che non sono abbastanza forti per essere rilevati dai medici, ma che influenzano la loro gravidanza abbastanza da causare un parto prematuro.

"Il parto prematuro è un segnale di avvertimento precoce che queste donne potrebbero essere ad aumentato rischio", ha detto Tanz. Ha notato che l'American Heart Association già considera altri problemi di salute legati alla gravidanza come la pre-eclampsia e il diabete gestazionale come fattori di rischio per futuri problemi cardiaci.

Entrambi gli studi derivano da un maggiore interesse della ricerca sulle differenze tra la salute del cuore di uomini e donne, ha affermato la dott.ssa Mary Ann Bauman, portavoce dell'American Heart Association.

"Non abbiamo davvero capito tutti i meccanismi delle donne e delle malattie cardiache", ha detto Bauman. "Le donne non sono solo uomini con ovaie. Dobbiamo capire queste differenze."

Tanz ha affermato che non può far male alle donne che hanno avuto un parto prematuro o che hanno avuto gravidanze multiple per prestare particolare attenzione alla loro salute del cuore. Dovrebbero assicurarsi di mangiare bene, fare attività fisica, non fumare e limitare il consumo di alcol.

"Poiché sappiamo che il rischio cardiovascolare si sviluppa nel corso della vita, non è mai troppo presto per una donna adottare queste abitudini", ha detto Tanz.


Cosa succede quando si smette di fumare e come farlo (Ottobre 2020).